Pesca al Pesce Serra


la pesca al pesce serra

Il Pesce Serra è una specie cosmopolita in acque tropicali e subtropicali, è comunque anche molto comune nei nostri mari, nei quali da diversi anni si è insediato, probabilmente per l’innalzamento delle temperature dei nostri mari, mentre nell’Ocena Atlantico Orientale lo si trova a nord, fino ad arrivare alle coste del Portogallo. Il Serra è un pesce pelagico, dunque durante il periodo estivo tende ad avvicinarsi alle coste ed essendo eurialino, non disdegna incursioni nelle foci per procacciare una delle sue prede preferite, cioè il Cefalo.

Questo pesce generalmente lo si può trovare in branchi, soprattutto per quanto concerne gli esemplari più giovani, mentre gli adulti tendono ad essere un po’ più solitari, fatto sta che essendo il predatore per eccellenza, quando questi attaccano, si lasciano alle spalle una scia di prede morte e mutilate e non sempre l’attacco avviene per cibarsi, sono infatti documentati attacchi in cui il fine non era l’alimentazione.

Ma veniamo al dunque e vediamo quali possono essere le tecniche migliori per insidiare dalla riva questo pesce stupendo, che quando abbocca fa “cantare” la frizione del mulinello, regalandoci emozioni uniche, visto che a seconda delle dimensioni potrebbero volerci diversi minuti per portarlo in riva.

DOVE SI TROVA

Per prima cosa è importante la location, infatti sembra che questa specie si faccia presente in determinate zone, mentre ne escluda delle altre, da questo punto di vista non sapremo come indicarvi i posti migliori, probabilmente dovrete essere bravi a scoprirli, magari sentendo le voci che circolano nella vostra zona. Per certo noi di “di Pesca” possiamo dirvi che questo predatore si insidia facilmente nelle coste del Lazio, del sud-ovest Sardegna, della Sicilia e forse più in generale potremo dire dalla Toscana in giù, ma dipende probabilmente sempre da zona a zona… chiedete! ;)

Non predilige comunque un particolare tipo di fondale, dunque potrete trovarlo sia su misto che su sabbioso, diciamo che è una specie che si adatta parecchio, l’importante è che riesca a reperirvi il suo pasto.

CONDIZIONE IDEALE

Il Serra è forse uno dei pesci più “lunatici”, nel senso che magari lo si trova sempre in una determinata condizione, poi magari si ha un attacco in una condizione completamente opposta; generalmente dicono che prediligga situazioni di mare semi-calmo e luna piena, ovviamente in periodo estivo-autunnale. Come detto però, questa regola non è sempre valida, dato che è capitato di pescarne anche in pieno inverno con mare ben montato, dunque prendete queste parole con le pinze.

ESCA E INNESCO

Bene, avete identificato una spiaggia vicina, avete trovato la condizione ideale, ora manca solamente l’esca e l’innesco ideale per provare a pescare il Pesce Serra. Come detto in precedenza, questo predatore è ghiotto di cefali, dunque non c’è cosa migliore di un bel muginetto, tagliato a trancio, per stimolare il suo appetito.

Il Serra è dotato di una dentatura molto affilata, con denti capaci di tagliare senza alcuna difficoltà anche delle prede di grandi dimensioni (dunque fate attenzione nella fase di slamatura), dunque dovremo realizzare il nostro terminale avvalendoci di un cavetto d’acciaio termosaldante e di ami di dimensione che va dal 2/0 al 4/0, di tipo beck e ad occhiello.

denti pesce serra

Ecco di seguito un video tutorial molto chiaro su come realizzare il terminale:

Possiamo affermare che esistono anche dei modi molto più semplici per realizzare una di queste parature, a breve realizzeremo un video e lo caricheremo sul nostro canale (lo stiamo ancora predisponendo, a breve verrà aperto).

Per quanto riguarda l’innesco, prendete un Cefalo di circa 20 centimetri, e tagliatene un trancetto di circa 5/7 centimentri, apritelo in due a mo’ di panino ed eliminate la lisca; ora dovete arrotolarlo dalla parte della carne (dunque le squame non si vedranno) insieme agli ami e a una striscetta di polistirolo (servirà per farla sollevare dal fondo), legate bene il tutto con della lenza elastica fino ad ottenere una sorta di salsicciotto come mostrato nel video sottostante:

PARATURA

Qui le opinioni sono discordanti, c’è chi utilizza il piombo scorrevole e chi invece utilizza una sorta di Long Arm, io personalmente ho provato entrambe e mi son trovato meglio con quest’ultima soluzione. Eccone un esempio di seguito:

paratura pesce serra

[NOTA: il post presto verrà aggiornato con ulteriori immagini e video]

 

 

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

XHTML: You can use these tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>